NULLA DI TUTTO CIÓ CHE ESISTE È PIÚ IMPORTANTE DELLA VITA

SiSTEMA ViSPLENUS
CENTRO RICERCA ENERGIA LIBERA
UN MODO di VIVERE

CREL

CHI SIAMO RIFLESSIONE LA SALUTE LO SPORT LA CROMOLOGIA

LA RICERCA

MAESTRO IN CROMOLOGIA GLI STRUMENTI I NOSTRI OPERATORI I NOSTRI CORSI LE NOTIZIE

LA CROMOLOGIA STRUMENTO VINCENTE PER LO SPORT

Ai tempi nostri vige la brutta convinzione che lo sport debba essere necessariamente abbinato a qualche pratica artificiale per essere praticato con successo.
Ci si dimentica molto spesso che l’organismo umano ha risorse naturali immense che possono essere utilizzate per qualsiasi tipo di attività compresa quella sportiva.
Chiunque di noi abbia coltivato una buona salute: fisica, sensoriale e spirituale potrà praticare sport ottenendo risultati molto importanti.
Ci si può chiedere se la salute è una condizione che ha dei limiti oppure in continua evoluzione? Se pensiamo che l’essere umano utilizza al massimo il 10% delle proprie facoltà, è facile comprendere quanto alto sia il margine di miglioramento.
La difficoltà per l’essere umano di rendere per quanto vale, è principalmente dovuta al cattivo rapporto con l’energia cosmica.
Lo sport più di ogni altra attività umana richiede una perfetta armonia fra corpo, mente e spirito perché solo così si può ottenere una risultante che porta l’atleta, vincitore, verso i grandi traguardi.
La salute, quindi, è il punto di forza per ottenere i grandi risultati nella pratica sportiva.
L’atleta prima di tutto deve comprendere che la sua natura di essere umano deve essere rispettata, non può abbandonarsi all’utilizzo di mezzi illeciti per raggiungere i grandi risultati sportivi.
La salute per uno sportivo è il primo traguardo, e per raggiungerlo deve rispettare le leggi biologiche che lo vivificano prima come essere umano e poi come atleta.
La forza fisica è direttamente proporzionale al livello di salute, quindi un atleta per ottenere grandi risultati deve elevare il proprio livello di salute, solo così i risultati ottenuti saranno attendibili e degni di essere apprezzati.

SiSTEMA ViSPLENUS

Alla base della pratica dello sport vi è una condizione irrinunciabile: la salute. Quando un essere umano si avvicina ad una disciplina sportiva deve prima di tutto valutare il suo stato di salute, da essa dipendono i risultati. E' fuori di dubbio che la salute è un bene prezioso che fa gola tutti, allo sportivo però serve in modo particolare. La forza fisica non può essere acquisita al di fuori della salute, nessun artifizio scientifico può sostituire il benessere fisico, sensoriale e spirituale, qualità che per lo sportivo sono fondamentali per il raggiungimento di importanti traguardi.

 La medicina dello sport a raggiunto livelli di conoscenza tecnicamente molto importanti, tuttavia è quasi sempre finalizzata al raggiungimento delle migliori prestazioni sportive fine a se stesse, spesso ci si dimentica dell'uomo atleta. Lo sfruttamento del corpo è la prerogativa principale dello sportivo di oggi, nello sport chi non raggiunge i risultati non è molto considerato, per questo ci si abbandona a scelte non sempre lecite e talvolta anche molto pericolose per la salute.

Il modo di fare sport che interpone alla salute dell'atleta strategie artificiose ed ingannevoli, oltre ad essere pericoloso per la vita dell'atleta è anche disastroso per la credibilità dello sport. Lo sport è un'arte nobile che deve essere rispettata sia per la sua storia che per i benefici che può portare all'essere umano che lo pratica.

L'organismo umano ha processi di regolazione molto precisi, non può essere trattato come se fosse una macchina priva di intelligenza. E' subordinato a leggi naturali e cosmiche dalle quali si forma l'organizzazione che regola e dirige la vita in tutte le sue funzioni.

L'essere umano ha bisogno per dirigere positivamente il proprio benessere, di metodi di intervento che rispettino in tutto e per tutto le leggi naturali, fuori da questo modo di concepire la vita c'è il buio. La salute vera è quella che va al di là dello star bene, è quella che trasforma l'essere umano innalzando la sua capacità di interazione con l'energia cosmica.

Il sistema visplenus integra nel suo meccanismo d'azione quattro elementi fondamentali: energia, luce, colori e suoni; la loro fusione costituisce un campo energetico potente, la cui potenza è data dalla similitudine che si viene formare fra essere umano ed ambiente naturale.

Dall'utilizzo del sistema visplenus lo sportivo può trarre vantaggi insperati, fortifica la sua costituzione che a sua volta sviluppa forza fisica e controllo mentale.

Due sono i motivi principali per consigliare l'utilizzo del sistema visplenus nella pratica sportiva: 1°) migliora la salute dell'atleta; 2° restituisce dignità e credibilità all'atleta (dopo i fatti di doping degli ultimi anni), in quanto gli importanti risultati che si possono raggiungere sono totalmente fisiologici.

 

UNO STRUMENTO SEMPLICE ALLA PORTATA DI

TUTTI MOLTO UTILE AGLI SPORTIVI

Ogni soggetto praticante sport, sia per diletto che competitivo, deve porsi una domanda, che cos'è lo sport? La risposta sarà indubbiamente diversa da soggetto a soggetto e ciò dipende dall'interesse che ognuno ha  nei confronti dello sport che intende praticare.

Chi pratica esercizio fisico per diletto, dirà che con lo sport si vuole divertire; chi lo pratica a livello amatoriale, dirà che con lo sport vuole misurarsi con gli altri per dimostrare quanto vale; chi lo pratica a livello dilettantistico, dirà che nutre speranze di fare dello sport la propria professione futura; chi lo pratica a livello professionistico, dirà che dallo sport vuole ricavare i mezzi economici per assicurarsi la stabilità della vita futura. Tutte queste risposte hanno un senso logico e pertinente.

Tuttavia, ci si dimentica di dire che lo sport è prima di tutto salute.

Ora cerchiamo di riflettere sull'ultima affermazione, la salute equivale a forza fisica sensoriale e spirituale, ingredienti fondamentali per ottenere ottimi risultati. Chi pratica sport godendo di buona salute: si divertirà, si valorizzerà, potrà raggiungere alti livelli e in fine potrà diventare un ottimo professionista.

La salute è il terreno su cui coltivare le caratteristiche per praticare un'ottima attività sportiva, null'altro può essere così efficace e duraturo. Non è l'età dell'atleta che può condizionare il rendimento, ma piuttosto l'intensificarsi della malattia. Un organismo sfruttato a lungo andare perde la forza a causa dell'irritazione cellulare prodotta da un ridotto processo di trasmutazione dell'energia eterica (libera).

Quando l'atleta per raggiungere obiettivi ad alto livello ricorre a mezzi innaturali, sfrutta pesantemente il proprio organismo e di conseguenza si ammala di una malattia molto grave, chiamata "invecchiamento energetico precoce", dalla quale non ci si riprende più.

Il SiSTEMA ViSPLENUS è un nuovo modo per affrontare i problemi di salute; un metodo naturale che ha la sua logica nel rispetto delle leggi della vita; una scienza che ha come punto di forza l'indivisibilità biologico-energetica dell'essere umano; una disciplina di vita che considera l'essere umano accorpato con l'ambiente in cui vive. Il SiSTEMA ViSPLENUS nasce e si sviluppa all'interno di una ricerca seria, che presta massima fedeltà alla naturalità degli eventi dentro cui si sviluppa la vita in tutta la sua complessità. Da questo modo di credere e di agire sono nati strumenti semplici alla portata di tutti che possono aiutare a migliorare le condizioni di benessere con un rapporto qualità molto alto.

TRASMUTATORE DI ENERGIA LIBERA

Casella di testo: Fig. 3
Il trasmutatore di energia libera è un valido strumento, frutto di una lunga ricerca, sperimentazione e applicazione pratica eseguita su centinaia di casi, che hanno provato la sua validità e utilità. Segue principi di funzionamento che abbandonano conoscenze dettate  dalla scienza ortodossa, per seguire quelli appartenenti alla scienza dell'evoluzione o empirica.

Il funzionamento del trasmutatore si basa sul principio per cui lo spazio, un tempo ritenuto vuoto, sia riempito di energia. Il trasmutatore non è altro che uno strumento in grado di assorbire l'energia libera e di elaborarla rendendola più facilmente utilizzabile dagli organismi viventi.

Quando un organismo vivente soffre di una malattia è perchè i suoi meccanismi naturali dell'assorbimento e della regolazione dell'energia sono perturbati. il trasmutatore influenza positivamente questi meccanismi riportandoli alla normalità e mettendo di conseguenza l'organismo nelle condizioni di recuperare la salute.

Il trasmutatore è autoalimentato, non ha bisogno di pile per il suo funzionamento, ha durata illimitata, salvo che non venga deteriorato. Può essere deteriorato nei seguenti modi: 1° distrugendolo, 2° bagnandolo con liquidi di varia natura, 3° smontandolo e rimontandolo senza saper come fare.

La modalità d'uso è più semplice di quanto si possa pensare: basta sovrapporre il trasmutatore alla parte del corpo da trattare, (Fig. 3) fare attenzione che la faccia nella fig 1 sia rivolta verso la superficie del corpo, che il trasmutatore non sia appoggiato ma distanziato di mezzo centimetro circa dalla superficie da trattare e che il tempo dell'applicazione venga variato secondo la gravità della disarmonia (solitamente un tempo normale è di circa dieci minuti due o tre volte al giorno).

Nella fig.2 è rappresentatala parte aspirante del trasmutatore che durante il trattamento va lasciata libera.

Gli effetti del trasmutatore sull'organismo sono molto benefici, non si sono mai verificati casi in cui si siano riscontrati disagi ne durante ne dopo l'applicazione, si può quindi affermare che non vi sono controindicazioni di nessun tipo.

Il trasmutatore non ha bisogno di manutenzione, bisogna solo proteggerlo dal contatto di liquidi di ogni genere.

 

 

Casella di testo: Fig 1
UN ESPERIMENTO INTERESSANTE

L'uomo per esprimere tutto se stesso non ha bisogno di ricorrere a metodi artificiali, è sufficiente che impari ad utilizzare al meglio l'energia che lo vivifica per acquisire la forza che li permette di raggiungere il massimo delle sue capacità: fisiche, sensoriali e spirituali. I dati che seguono in parte lo dimostrano.

Ai tempi nostri si parla molto di doping nello sport; chi pratica sport lo utilizza perchè vuole migliorare le proprie prestazioni, come risultato ottiene una falsa prestazione e rischia di compromettere la salute e talvolta anche la vita.

Bisogna abbandonare la mentalità che porta verso lo sfruttamento del corpo per abbracciare la logica della conservazione della salute, solo così si potranno raggiungere risultati positivi che rimarranno nella storia dello sport come degli esempi di correttezza morale e grande impegno fisico.

La ricerca portata avanti con molto impegno dal CREL in ambito sportivo, ha dato risultati molto interessanti, di seguito si riporta l'esito di una ricerca eseguita nel 2007.

         

NATURA DELL'ESPERIMENTO

Sono stati interpellati dieci ragazzi dall'età compresa fra 18 e 20 anni, valutati in buon stato di salute che non avevano mai praticato sport ciclistico e con nessuna preparazione fisica degna di nota.

Sono stati stabiliti delle regole per la conduzione dell'esperimento uguali per tutti.

1° E' stata scelta una salita di 1500 metri con pendenza costante del 7%;

2° velocità costante di 8 Km/h;

3° medesimo rapporto di trasmissione sulla bicicletta;

4° medesime condizioni di salita per ogni ragazzo;

5° massima frequenza cardiaca 150 pulsazioni al minuto;

6° partenza da fermo senza riscaldamento;

7° peso corporeo dei ragazzi compreso fra 60/65 Kg;

8° altezza dei ragazzi compresa fra 173/178

9° utilizzo della stessa bicicletta;

10° condizioni climatiche favorevoli con una temperatura di 22/24° C.

L'esperimento consisteva nel far percorre ad ognuno dei ragazzi la salita rispettando il più possibile le regole stabilite, fino al raggiungimento della soglia massima di 150 frequenze cardiache al minuto e misurando il tratto di strada percorso prima e dopo il trattamento di cromologia.

 

I RISULTATI SONO I SEGUENTI

Risultati prima del trattamento

Soggetto A percorsi 752 metri alla soglia

       "         B       "        1003 metri alla soglia

       "         C       "         650   metri alla soglia

       "         D       "        1250   metri alla soglia

       "         E        "       730 metri alla soglia

       "          F        "       1050 metri alla soglia

       "          G       "        953 metri alla soglia

       "           H       "       1447 metri alla soglia

        "           I        "       1153 metri alla soglia

 

IL TRATTAMENTO DI CROMOLOGIA

Il trattamento di cromologia applicato ad ogni ragazzo consisteva in dieci applicazioni di cromologia vibrazionale mono-polare ad intervalli di 8 giorni della durata di trenta minuti. Durata totale del trattamento due mesi e mezzo.

Risultati dopo il trattamento

Soggetto A prima 752  dopo 1312 metri

soggetto B prima 1003 dopo non ha raggiunto la soglia (Fc 137)

soggetto C prima 650 dopo 1150

soggetto D prima 1250 dopo 1500

soggetto E prima 730 dopo 1452

soggetto F prima 1050 dopo non ha raggiunto la soglia (Fc 146)

soggetto G prima 953 dopo non ha raggiunto la soglia (Fc 148)

Soggetto H prima 1447 dopo 1500

soggetto I prima 1153 dopo non ha raggiunto la soglia (Fc 149)

I risultati ottenuti sono molto significativi, fanno pensare che si possa fare bene anche nello sport senza ricorrere a metodi artificiosi, pericolosi ed ingannevoli.

DOPING CAUSA DI MORTE

Le cifre più impressionanti arrivano da un ricercatore americano: ogni tre giorni muore un atleta per arresto cardiaco causato dall'utilizzo di sostanze dopanti.  

Questo argomento merita una riflessione da parte di tutti: atleti, genitori, medici, direttori sportivi, preparatori, federazioni, organi di stato.

 

LA FONTANA DEL CICLISTA

Zattaglia (Comune di Brisighella)

A Zattaglia è stata costruita "la fontana del ciclista" che ha poteri particolarmente interessanti per aiutare il ciclista a rinforzare il suo stato di benessere fisico, sensoriale e spirituale e quindi  ottenere prestazioni atletiche migliori.

Quando il caro Fausto Sangiorgi ci fece la richiesta di progettare una fontana che riuscisse ad arricchire energeticamente l'acqua senza modificare le sue caratteristiche organolettiche, nacquero molte perplessità tra di noi. Alla fine la sua insistenza e la sua forte determinazione ci convinsero ad iniziare la ricerca per raggiungere questi risultati.

Il Centro Ricerca Energia Libera è un'organizzazione scientifica che ha da sempre studiato ed operato al di là dei margini della scienza ufficiale, ma in questa occasione dovette spingersi ancora più in là. Già in passato si erano iniziati studi di potenziamento energetico dell'acqua, ma i risultati ottenuti non erano sufficienti per ottenere un getto d'acqua continuo energeticamente potenziato.

La combinazione fra la doppia piramide che costituisce la struttura della fontana e un duplicatore di frequenze energetiche posto all'interno del corpo della piramide di base, formano un campo energetico ideale che permette di ottenere un fenomeno di potenziamento energetico dell'acqua prelevata dall'acquedotto di Zattaglia.

I benefici che si ottengono bevendo l'acqua di questa fontana, sono:

- la rivitalizzazione dell'apparato cellulare;

- la facilitazione dei processi digestivi;

- favorire le funzioni depurative del fegato e del rene e l'eliminazione urinaria dell'acido urico.

La fontana di Zattaglia è un vero capolavoro nell'ambito della scienza energetica oltre che un piacevole punto di ristoro per ciclisti e non, che amano un'acqua fresca e sana a costo zero. 

 

SiSTEMA ViSPLENUS

Un metodo unico nel suo genere che ha possibilità di apportare notevoli benefici a chi pratica sport sia amatoriale che professionale. il moto che caratterizza il SiSTEMA ViSPLENUS è riassunto nel seguente schema:

                                                                         EQUILIBRIO ENERGETICO

                                                                                               =

                                                                                         SALUTE

                                                                                               =

                                                                                    FORZA: fisica

                                                                                                   sensoriale

                                                                                                   mentale

Questi ingredienti sono la miglior garanzia per praticare lo sport onesto e ricco di soddisfazioni, in piena libertà senza condizionamenti di nessun tipo.

Casella di testo: Fig. 2

W W W . V I S P L E N U S . I T

CENTRO RICERCA ENERGIA LIBERA - Via Foppa 1 San Giovanni Bianco (BG)
info@visplenus.it carlo.alberto.vigo