NULLA DI TUTTO CIÓ CHE ESISTE È PIÚ IMPORTANTE DELLA VITA

SiSTEMA ViSPLENUS
CENTRO RICERCA ENERGIA LIBERA
UN MODO di VIVERE

CREL

CHI SIAMO RIFLESSIONE LA SALUTE LO SPORT LA CROMOLOGIA

LA RICERCA

MAESTRO IN CROMOLOGIA GLI STRUMENTI I NOSTRI OPERATORI I NOSTRI CORSI LE NOTIZIE


CHI SIAMO

Siete invitati a “passare parola” a chi soffre di qualsiasi disarmonia fisica, mentale, morale, psichico o spirituale; dite loro che la sofferenza irrimediabile non esiste, che così come di ogni cosa esiste sia il dritto che il rovescio, anche una sofferenza deve avere il suo contrario, cioè la soluzione, altrimenti il mondo si fermerebbe. Bisogna solo mettersi d’accordo sui metodi da impiegare per trasformare una sofferenza in una gioia, una paura in un coraggio, un’ansietà in una serenità, una disperazione in una sicurezza, una morte in una resurrezione.
Nonostante gli splendori, le abbondanze, le protezioni sociali, i progressi tecnologici, nonostante tutti i pronti interventi, l’umanità oggi annega nell’oceano della solitudine e dello smarrimento dell’anima, mostrando a coloro che sanno scrutare dietro la facciata, un volto deformato dal dolore che nasce appunto dal disancoraggio con se stessi.
La più grande conquista che l’uomo possa realizzare è la guarigione di se stesso da tutto ciò che lo opprime e lo condiziona.

La più grande conquista dell'umanità è quella di riconoscere, nelle leggi della natura, la via per la propria elevazione spirituale e per la conquista dell'equilibrio energetico che porta al benessere fisico, sensoriale e spirituale. Consapevoli di ciò, da trentacinque anni il CREL cerca di diffondere un messaggio che orienti gli animi alla conoscenza delle leggi inviolabili della vita, in contrapposizione alle leggi temporali della scienza dell'uomo. il suo intento è stato di creare una coscienza spirituale collettiva, in grado di restituire l'umanità all'armonia di una concezione di vita in pace con il creato.

L'obiettivo era ed è ambizioso, a prima vista irraggiungibile. è vero, il nostro operato, da solo, non può trasformare i comportamenti negativi dell'umanità; ma esso può comunque contribuire a iniziare quel processo di trasformazione che, con l'aiuto di analoghe iniziative, donerà all'uomo una visione nuova della vita, per una nuova umanità.

Il centro si è formato ed è cresciuto gradualmente, attraverso una ricerca seria, focalizzata sui principi fondamentali della vita; l'anima della ricerca è stato l'impegno di chi credeva, e ancora crede, che sia necessario fare qualcosa di concreto per deviare l'umanità da una rotta che la destina al declino totale.

CONDUZIONE DEL CENTRO

Come ogni istituzione, anche il CREL ha bisogno di avere delle regole che disciplinano il proprio funzionamento. Con ciò non si vuole promuovere una sorta di libretto rosso, ma più semplicemente dare un’indicazione che disciplini e indichi a chi decide di prestare la propria opera, la strada più utile da seguire. Inoltre, è anche un modo per far conoscere a chi non si occupa tangibilmente di scienza della vita, ma per cultura personale vuole conoscere l’attività del CREL.
A tutti: operatori, estimatori e curiosi, un augurio di una vita felice.

FINALITA’

Le finalità del CREL sono:

1.) diffondere quale valore supremo il sentimento dell’Amore Universale, per il quale chiunque sarà rispettato, considerato, consolato, aiutato, compreso e valorizzato.
 

2.) Favorire la ricerca delle Discipline Energetiche.
 

3.) Promuovere nella società una mentalità che guidi a un ideale di vita più in sintonia con le leggi del Macrocosmo e al riconoscimento dei principi dell’equilibrio energetico quali fondamento della conservazione della salute fisica, sensoriale e spirituale degli esseri viventi.
 

4.) Diffondere un modo di pensare che responsabilizzi l’individuo in merito al dovere che ciascuno ha nei confronti della conservazione della propria salute, invitando a non delegare ad altri questo compito, ma a comprendere che l’autogestione della propria vita è, indubbiamente, la via migliore per raggiungere una salute sempre più stabile.
 

5.) Diffondere la cultura del rispetto dei tre regni della natura: animale, vegetale e minerale.
 

6.) Diffondere a tutti i livelli sociali una cultura che insegni all’uomo l’auto tutela della propria salute, sviluppando il vero concetto di prevenzione. Questo obiettivo potrà essere raggiunto solo quando l’uomo avrà imparato a convivere serenamente con tutti gli altri esseri viventi dei tre regni naturali.
 

7.) Favorire gli incontri fra individui, studiosi, operatori in Discipline Energetiche al fine di creare una concezione scientifica il più possibile omogenea, evitando di far nascere divisioni o incomprensioni che si tradurrebbero inevitabilmente in un danno collettivo.
 

8.) Costruire una mentalità per la quale l’uomo senta il bisogno di ubbidire ad una sola legge e a una sola autorità, quella della Verità Superiore.
 

9.) Diffondere la comprensione delle conoscenze fondamentali di una corretta vita ecologica e sociale, intesa non solo come rispetto dell’ambiente, ma anche come organizzazione di ogni forma di vita.
Tali conoscenze devono essere trasmesse all’individuo a partire dall’età scolate, o quanto meno negli anni della sua formazione culturale.
 

W W W . V I S P L E N U S . I T

CENTRO RICERCA ENERGIA LIBERA - Via Foppa 1 San Giovanni Bianco (BG)
info@visplenus.it carlo.alberto.vigo